Crea sito

#XFactor2020 – Bootcamp, al via la giostra delle sedie con i temutissimi switch: iniziano Mika e Hell Raton

Arriva il tanto atteso momento dell’assegnazione delle categorie: giovedì 8 ottobre, Alessandro Cattelan comunicherà a ciascun giudice la categoria di cui sarà il mentore e darà il via alla prima parte dei Bootcamp di X Factor 2020

di:

NOTIZIEPROGRAMMIX Factor

Nuovo appuntamento con X-Factor. Arriva il tanto atteso momento dell’assegnazione delle categorie: oggi, giovedì 8 ottobre, Alessandro Cattelan comunicherà a ciascun giudice la categoria di cui sarà il mentore e darà il via alla prima parte dei Bootcamp dell’edizione 2020.

Arriva così il temutissimo momento delle sedie per lo show di Sky prodotto da Fremantle, in onda su Sky e NOW TV; tra i giovani artisti che per ciascuna categoria hanno superato il primo step di selezioni, le Auditions, a ogni giudice spetterà l’onere di selezionarne solo 5.

I primi a comporre la propria squadra sono Hell Raton e Mika. Per Emma e Manuel Agnelli le scelte saranno effettuate durante la prossima settimana.

Con il Bootcamp ha inizio anche la competizione al tavolo della giuria. Per i 4 giudici, infatti, è arrivato il tempo di costruire la propria squadra, per farlo occorrerà essere rigorosi e anche agguerriti: solo i migliori – tra le tante voci, proposte originali e realtà musicali che hanno superato le Auditions – riusciranno ad ottenere la fatidica sedia che vale il passaggio alla fase successiva.

Secondo le regole, ciascun giudice ha a disposizione solo 5 sedie, una per ciascun componente scelto, e fino all’ultima esibizione potrà effettuare dei cambi: il fatidico e temutissimo “switch”, con cui decidere di dare il posto ad un altro concorrente. Le probabilità che il giudice cambi idea e decida per lo “switch” sono sempre altissime: così, la gara si fa durissima per gli artisti che, oltre ad ottenere una sedia, dovranno sperare fino all’ultimo minuto di poterla mantenerla fino alla fine della puntata.

Al termine dei due appuntamenti con i Bootcamp, solo i migliori 20 giovani artisti avranno la possibilità di giocarsi il tutto per tutto nella nuova fase definita “Last Call”: un’ultima chiamata per diventare, così, i 12 protagonisti della gara live di X Factor 2020.

 

I Commenti sono chiusi.