Crea sito

TREND #AUDITEL | Gennaio 2021 | Rai 1 e Canale 5 calano in misura identica, Rai 3 ancora la migliore di tutte

Con il 16,4% medio, Rai 1 è la rete più vista (ma in calo) del gennaio 2021. Identico calo anche per Canale 5, sempre in crescita Rai 3. In rosso Rai 2 e Italia 1, alla pari Rete 4 e La7. Ecco tutti i confronti con il 2020 e il 2019…

di:

ASCOLTI TV

La fine del mese di gennaio è l’occasione per un nuovo bilancio sul quinto mese di questa stagione televisiva. Dati Auditel alla mano, possiamo analizzare così l’andamento delle prime sette reti della TV italiana nei primi 31 giorni del 2021, rapportandoli con i numeri dei corrispondenti periodi del 2020 e 2019 per tracciarne un trend.

Con il 16,4% nel totale giornata e il 19% in prima serata, è ancora Rai 1 la rete più vista nell’ultimo mese. Bisogna però sottolineare come i dati registrati dal primo canale diretto da Stefano Coletta presentino un netto calo (-0,8% nelle 24 ore, -0,9% in prime time) rispetto ai numeri del gennaio 2020, quando avvenne il passaggio di testimone con la direttrice Teresa De Santis.

La giornata con l’ascolto migliore (18,98%) è stata quella di giovedì 7 gennaio, mentre i peggiori risultati sono stati registrati sabato 30 gennaio (13,22%). Il miglior risultato in prime time è stato messo a segno martedì 26 gennaio (25,39%) in coincidenza con il derby di Coppa Italia Inter-Milan, mentre il peggiore nella serata di martedì 19 gennaio (14,44%) quando Rai 1 ha trasmesso la diretta dell’esito del voto di fiducia in Senato.

I numeri in rosso di Rai 1 sono stati accusati in misura identica anche da Canale 5 nell’ultimo mese. Rispetto ad un anno fa, anche l’ammiraglia Mediaset ha visto un calo dello 0,8% nelle 24 ore (15,2%) e dello 0,9% in prima serata (14,6%). Lontani i buoni dati registrati nel gennaio 2020 e 2019.

La giornata con l’ascolto migliore, con una media del 20,03% è risultata essere sabato 16 gennaio, mentre il peggior risultato (10,13%) è stato messo a segno venerdì 1° gennaio. La miglior prima serata (21,25%), invece, è datata sabato 30 gennaio grazie ai numeri da capogiro di C’è Posta per Te. Il peggior risultato in prime time (9,65%) è stato realizzato invece domenica 17 gennaio ed è coinciso nuovamente con uno degli appuntamenti di Live – Non è la D’Urso.

E’ sempre più una stagione da incorniciare per Rai 3: in un quadro nel quale quasi tutte le reti registrano ascolti in calo, la rete diretta da Franco Di Mare è la sola che cresce sia nel totale giornata che in prima serata. Rispetto al gennaio 2020 – il primo mese della brevissima direzione di Silvia Calandrelli – le 24 ore aumentano di 0,7 punti percentuali, mentre la prima serata addirittura di 0,9 punti, ritornando di fatto alle medie del gennaio 2019.

Non si ferma l’emorragia di ascolti per Rai 2. Come i mesi precedenti, anche il gennaio 2021 della rete diretta da Ludovico Di Meo presenta numeri in rosso, accentuando ulteriormente il forte calo accusato già un anno fa. Nel totale giornata la media si ferma al 5% (-0,4% rispetto ad un anno fa e addirittura -1,1% rispetto al 2018). Il trend negativo si manifesta anche nei numeri della prima serata che registra una media del 5,6%, a fronte del 5,8% dello scorso anno e del 6,5% di due anni fa.

Rispetto al mese scorso, scivola al quinto posto Italia 1. La rete diretta da Laura Casarotto chiude un gennaio 2021 piuttosto deludente, interrompendo il trend di crescita messo a segno nelle scorse stagioni. L’ascolto medio giornaliero si ferma al 4,4%, perdendo mezzo punto percentuale rispetto alle prime settimane del 2020. Anche il dato della prima serata (4,9%) è in rosso: un anno fa la media era del 5,5% di share.

Leggero calo anche nell’ascolto giornaliero di Rete 4: il mese di gennaio si chiude con una media del 3,8%, con un calo dello 0,2% rispetto alle due passate stagioni. La prima serata, invece, è stabile (4,7%), confermando di fatto il trend in crescita che ha contraddistinto i mesi di gennaio 2020 e 2019.

Dulcis in fundo troviamo LA7: nel totale giornata il canale diretto da Andrea Salerno registra – come la diretta concorrente Rete 4 – una media del 3,8%, assestandosi sostanzialmente sui dati delle passate stagioni, mentre continua a sorridere in prima serata (4,9%) che inverte il trend in calo dello scorso anno e ritorna a vedere il segno più.