Crea sito

TREND #AUDITEL | Dicembre 2020 | #Rai1 è la più vista (ma in calo), cresce #Canale5, giù #Rai2 e #Italia1

Con il 16,3% medio, Rai 1 è la rete più vista (ma in calo) del dicembre 2020. Cresce il totale giornata di Canale 5, ancora ottima Rai 3. In rosso Italia 1, Rai 2 e Rete 4. In positivo il prime time di La7. Ecco tutti i confronti con il 2019 e il 2018…

di:

ASCOLTI TV

La fine del mese di dicembre è l’occasione per un nuovo bilancio sul quarto mese di questa stagione televisiva. Dati Auditel alla mano, possiamo analizzare così l’andamento delle prime sette reti della TV italiana negli ultimi 31 giorni del 2020, rapportandoli con i numeri dei corrispondenti periodi del 2019 e 2018 per tracciarne un trend.

Con il 16,3% nel totale giornata e il 17,6% in prima serata, è ancora Rai 1 la rete più vista nell’ultimo mese. Bisogna però sottolineare come il primo canale diretto da Stefano Coletta prosegua il trend negativo che sta caratterizzando il mese di dicembre delle ultime stagioni. Se quello nelle 24 ore è un calo quasi impercettibile rispetto allo scorso anno (-0,1%), ben più marcato è quello accusato in prima serata (-1,2%)

La giornata con l’ascolto migliore, sia nelle 24 ore (21,93%) sia in prima serata (29,55%) è stata quella di giovedì 31 dicembre con “L’Anno Che Verrà” condotto da Amadeus che ha sbaragliato la concorrenza, mentre i peggiori risultati sia nel totale giornata (13%) sia in prime time (12,21%) sono coincisi con l’apertura della maratona Telethon e la relativa Festa di Natale programmata nella sera di sabato 12 dicembre.

Se Rai 1 ha perso lo 0,1% nella media del totale giornata dell’ultimo mese, il medesimo dato è stato guadagnato nelle sue 24 ore da Canale 5 che chiude così dicembre al secondo posto con il 14,8%. Il dato medio della prima serata di dicembre è invece del 14,5%, il più basso delle ultime 4 stagioni.

La giornata con l’ascolto migliore, con una media del 17,84% è risultata essere lunedì 14 dicembre, mentre il peggior risultato (10,76%) è stato messo a segno venerdì 25 dicembre, giorno di Natale. La miglior prima serata (19,72%), invece, è datata martedì 8 dicembre grazie al super match di Champions League Barcellona-Juventus. Il peggior risultato in prime time (10,3%) è stato realizzato invece domenica 6 dicembre ed è coinciso nuovamente con uno degli appuntamenti di Live – Non è la D’Urso.

Come ormai una costante, anche a dicembre, è ancora Rai 3 la rete che mette a segno la crescita maggiore rispetto al corrispettivo periodo di un anno fa. Il totale giornata aumenta di 0,3 punti percentuali e raggiunge una media del 7,7%. Identica crescita anche per il prime time che svetta al 6,3% di share. Entrambi i risultati sono i più alti delle ultime 3 stagioni.

Quarta rete più vista è Italia 1: il mese di dicembre ha registrato un ascolto medio del 4,9% confermandosi nuovamente sopra a Rai 2. In prima serata il dato medio realizzato è invece del 5,3% di share. In entrambi i casi si registra un calo marcato rispetto all’ultimo mese del 2019, seppur migliore di quello del dicembre 2018: la rete diretta da Laura Casarotto ha perso mezzo punto percentuale nelle 24 ore e lo 0,8% in prime time.

Ancora numeri in rosso per Rai 2, soprattutto nel totale giornata che precipita ad una media del 4,7% (-0,5% rispetto ad un anno fa quando la rete era affidata ad interim all’ad Fabrizio Salini, -1,3% rispetto al 2018 e addirittura -1,4% rispetto al 2017). L’emorragia di ascolti in prima serata si è invece fermata: Ludovico Di Meo conferma il dato del dicembre 2019 (5,6%), lontano comunque dai risultati del 2018 (6,4%) e soprattutto del 2017 (7%).

Dopo la netta crescita nel dicembre 2019, trend in calo anche per Rete 4. Il totale giornata della rete diretta da Sebastiano Lombardi ha registrato nell’ultimo mese una media del 3,7% (la stessa, per altro, registrata lo scorso novembre), mentre la prima serata ha raggiunto il 4,4% di share (-0,2% rispetto ad un anno fa).

Settima ed ultima rete più vista è ancora LA7: nel totale giornata il canale diretto da Andrea Salerno accusa un calo di 0,3 punti percentuali rispetto ad un anno fa (3,2%), mentre può sorridere la prima serata (4,5%) che registra il miglior risultato delle ultime tre stagioni.