Crea sito

Prodigi 2018, Flavio Insinna e Anna Valle riconfermati conduttori (Anteprima cheTVfa)

L’attore e l’attrice romani tornano su Rai1 per il secondo anno consecutivo alla conduzione dello show benefico UNICEF

Può essere ormai annoverato tra gli appuntamenti annuali di Rai1 in grado di coniugare talento e solidarietà. Stiamo parlando di Prodigi – La musica è vita, lo show benefico in prima serata realizzato dalla prima rete diretta da Angelo Teodoli in collaborazione con UNICEF ed Endemol Shine Italy, giunto alla sua terza edizione.

A questo proposito, cheTVfa è in grado di anticiparvi che alla conduzione sono stati riconfermati Flavio Insinna e Anna Valle che, come lo scorso anno, saranno chiamati a presentare i giovani protagonisti dell’evento.

Da quanto possiamo apprendere, la serata, attualmente programmata per venerdì 30 novembre, una volta terminato il torneo di Tale e quale show, andrà in onda in differita, visto che la registrazione si svolgerà domani, martedì 6 novembre, alle ore 15.00 presso gli Studi Cinecittà di Roma.

Nel corso dell’appuntamento 9 giovanissimi talenti nella danza classica, nel canto lirico e nella musica classica, tra i 7 e i 16 anni, si esibiranno nelle rispettive specialità alla presenza di tre personaggi dello spettacolo e dell’arte. Saranno loro ad eleggere i tre finalisti per ogni categoria: musica, danza, canto.

Ciascuno dei nove ragazzi sogna di diventare un artista completo nella sua disciplina e di vivere della propria arte. E i sogni dei bambini, da sempre, sono al centro dell’attività dell’UNICEF. Perché tutti i bambini hanno bisogno delle stesse cose (cure, protezione, cibo) e non importa dove nascono o crescono, se in un paese in guerra o in pace, nessuno può impedire loro di sognare e di trasformare i sogni in realtà: è questa la grande sfida che l’UNICEF rinnova ogni giorno. E sul palco, oltre ai nove talenti, si esibiranno anche altri bambini, provenienti dai più svariati paesi, colpiti da conflitti, povertà, malnutrizione e violenza, che racconteranno, nel corso della serata, la loro esperienza personale e di come la passione per la danza, la musica o il canto ha permesso loro di continuare a sognare, pur vivendo in una situazione critica e di povertà.

Per aiutare i bambini più poveri del mondo a crescere protetti, ad avere opportunità e sviluppare i loro talenti, i telespettatori potranno sostenere l’UNICEF, con le proprie donazioni da far pervenire attraverso un numero solidale.

 

I Commenti sono chiusi.