Crea sito

#MatildaDeAngelis, co-conduttrice di #Sanremo2021: “Sono un po’ agitata, spero di non cadere da quelle scale”

Matilda De Angelis, co-conduttrice di Sanremo 2021 per una sera. La giovane promessa del cinema italiano racconta a Repubblica come sarà per lei questo Festival un po’ particolare. In attesa di “Leonardo – La serie”…

di:

INTERVISTE

Dal debutto sul piccolo schermo con L’età dell’oro a soli 20 anni, al cinema e alle produzioni internazionali con L’incredibile storia dell’Isola delle Rose (Netflix) e The Undoing (HBO, Sky Atlantic): questa è solo una parte del curriculum di Matilda De Angelis, 25 anni, la cui carriera da attrice è appena all’inizio. E tra le tante esperienze che il giovane volto del cinema italiano ha collezionato in questi anni, tra pochi giorni se ne aggiungerà un’altra, molto particolare.

La De Angelis infatti sarà una delle co-conduttrici del Festival di Sanremo 2021 e, in particolare, la ritroveremo sul primo canale la sera del 2 marzo, in coincidenza con l’apertura della kermesse.

Negli ultimi quattro anni ho visto il festival fino all’ultimo minuto con il mio agente Gianni Chiffi. Quando mi ha chiamato per dirmi che avrei presentato una delle serate […] sono rimasta senza parole” dichiara Matilda nell’intervista rilasciata ieri al quotidiano La Repubblica. Si racconta e racconta come sarà per lei questo Festival un po’ particolare: “Non c’è il pubblico ma abbiamo davanti una nazione. […] Sono un po’ agitata perché Sanremo non è il mio habitat, ma so che mi faranno risultare al meglio” afferma, riferendosi ad Amadeus e Fiorello. “E’ grandioso. (Fiorello, ndr) Lui e Amadeus sono persone calorose.”

In un Festival con un cast giovanissimo, Matilda confida di nutrire grande stima in alcune concorrenti e quando le si chiede con chi le piacerebbe duettare risponde: Madame è speciale, una boccata di aria fresca, rappa con cognizione di causa. Gaia ha qualcosa di superbo, una voce super soft, calda, mi piace anche come persona. Direi con loro e poi, vabbè, con quell’amore di Francesca Michielin, che ha una padronanza in scena, una delle poche che suona anche il pianoforte e la chitarra”.

Spazio anche alla carriera. Perché, dopo aver iniziato a recitare, come lei stessa afferma, per “caso” e aver vinto al Festival del Cinema di Berlino il premio European Shooting Star nel 2018, alla De Angelis sono stati affidati diversi ruoli importanti tra cui Elena in “The Undoing” al fianco di Nicole Kidman e Caterina da Cremona nel kolossal “Leonardo” con Aidan Turner, che approderà martedì 23 marzo su Rai 1. “Sono Caterina da Cremona, misteriosa musa di Leonardo: viene ricollegata a un bozzetto della Scapigliata. La costruzione del personaggio parte da questa immagine: era un’amica, avevano un rapporto conflittuale. La storia ruota intorno a un enigma”.

E dalla sua famiglia non è mai mancato il supporto: Sono molto fieri. Mi hanno spinto a recitare, mia madre ha visto l’opportunità e ci ha visto bene.

Quando le si chiede a chi si ispira, la lista di nomi non è lunga ma sicuramenti fatta di volti significativi: Jennifer Lawrence, Emma Stone, Emma Watson e Zendaya, ragazza bella e intelligente che fa tante battaglie. Oltre a essere attrici pazzesche hanno cambiato il divismo, sono donne vere. Lawrence è anche simpatica. Non sta attenta a quello che dice, è libera. Mi sento anch’io così.”

Infine, qualche anticipazione sul vestito che indosserà durante la serata al Festival: Sto scegliendo ma cerco pure un tocco di ironia. Il vestito deve rispecchiare la mia età. L’importante sono le scarpe, penso solo che morirò precipitando dalle scale sul palco dell’Ariston.” E con una nota di ironia afferma: “Ahò, d’altronde anche Jennifer Lawrence agli Oscar è caduta”.

 

I Commenti sono chiusi.