Le novità di Domenica In: “Una volta al mese ci sarà Don Mazzi. E poi giovani talenti accompagnati da padrini famosi”

Squadra che vince non si cambia, ma alcune novità si aggiungeranno alla formula di “Domenica In”. Arriveranno in studio le storie di gente comune con don Mazzi e un talent per artisti emergenti. Confermato lo spazio sul Covid

di:

NOTIZIE

È tutta per Mara Venier la copertina del settimanale Gente, da oggi in edicola. La conduttrice si sta godendo e ultime settimane di vacanza con la famiglia e, nel corso di una lunga intervista, svela alcune delle novità che vedremo dal prossimo 19 settembre, quando sarà al timone della sua tredicesima edizione di “Domenica In”: “Che onore! Ho raggiunto il grande Pippo Baudo che a sua volta vanta 13 conduzioni”.

Un periodo difficile, questo, per la Venier, protagonista nelle settimane scorse di uno spiacevole episodio: “Ho avuto una lesione del nervo, in seguito a un intervento per un impianto dentale, purtroppo c’è. Sto prendendo medicine e mi auguro di recuperare presto la sensibilità, anche se nessuno ti assicura la completa guarigione. Comunque sono in buone mani e sto cercando di reagire”. 

Un ostacolo che non impedirà, però, il suo ritorno a “Domenica In” il prossimo autunno. Un programma che le ha portato tanta fortuna, uno spazio dove il pubblico si riconosce: “L’affetto della gente che mi ferma per strada e mi dice: ‘È bello vederti in TV, ci fai compagnia’ mi fa bene e mi commuove. E quei grazie detti con il cuore, oggi più che mai, danno un senso al mio lavoro. E poi, lo sai, io mi rialzo sempre e vado avanti”.

Squadra che vince non si cambia, ma alcune novità si aggiungeranno alla formula ormai consolidata delle ultime edizioni. Ad esempio, arriveranno in studio le storie di gente comune e un talent per artisti emergenti come già anticipato sui social della Venier. “Il format resta quello di sempre, ma quest’anno ci sarà un grande ritorno: una volta al mese sarà in studio Don Mazzi. Porterà una storia e con lui affronteranno un tema sociale. Poi stiamo pensando a uno spazio dedicato alle esibizioni di giovani talenti accompagnati da ‘padrini’ famosi che credono in loro. Continueremo a parlare di Covid nella prima parte. E’ servizio pubblico importante, pensa che spesso mi dicono: tu ci hai fatto capire molte cose”. 

Prima dell’appuntamento con la “sua” domenica pomeriggio, Mara Venier condurrà, insieme all’amico e collega Alberto Matano la serata dedicata al Premio Internazionale Biagio Agnes, in programma il prossimo 11 settembre su Rai 1: “Te l’ho detto, non mi fermo mai!”, chiosa la conduttrice.

 

I Commenti sono chiusi.