Crea sito

#ElisaIsoardi a #Verissimo: “In #Rai sono stati diciotto anni bellissimi e dico grazie. Adesso sono pronta a tante cose”

In esclusiva a “Verissimo”, Elisa Isoardi parla anche del suo futuro: “Ricomincio da me, da chi mi sa più apprezzare. Sono stati diciotto anni bellissimi e dico grazie. Adesso sono pronta a tante cose”. Parole di addio alla Rai?

di:

INTERVISTE

Dopo essere stata ospite della puntata di ieri sera di “Striscia la Notizia”, Elisa Isoardi sarà accolta anche nel salotto di “Verissimo”. Nella puntata che vedremo in onda domani pomeriggio, la conduttrice racconterà a Silvia Toffanin la sua esperienza nel 2018 alla conduzione de “La prova del cuoco” coincisa con la fine della sua storia d’amore con Matteo Salvini: “Non ero in forma, è stato un periodo difficile perché con Matteo c’eravamo lasciati. Ho provato tante volte in questo lavoro a indossare una maschera ma non ce la faccio. Da un lato è bello perché il pubblico ti vede trasparente, dall’altro è disastroso perché qualsiasi cosa tu abbia si vede”.

Non nega che la fine di questa relazione, descritta come “la storia più importante della mia vita”, le abbia provocato sofferenza: “Non importa chi ha lasciato o chi sia stato lasciato, è sempre un fallimento. Con Matteo sono stati cinque anni d’amore bellissimi. Adesso ho solo ricordi belli, ma ci sono voluti tre anni per metabolizzare. Quando si ama tanto, si soffre tanto. Bisogna avere rispetto dell’amore che c’è stato”.

Reduce dall’esperienza a “Ballando con le Stelle”, ora la Isoardi è pronta ad aprire le porte all’amore: “Oggi il mio cuore è pronto a ricevere, ma al momento non c’è nessuno. In questi tre anni non l’ho voluto io, non ero ancora pronta”. E aggiunge: “mi piacerebbe diventare mamma”.

Infine, alla domanda se vede il suo futuro in Rai o altrove, Elisa ha dichiarato: “Ricomincio da me, da chi mi sa più apprezzare. Sono pronta ad accogliere anche in questo senso. Sono stati diciotto anni bellissimi e dico grazie. Adesso sono pronta a tante cose”. L’utilizzo dei verbi al passato inducono a riflettere…

 

I Commenti sono chiusi.