Crea sito

E poi sono 40, #Cattelan! Buon compleanno al conduttore più estroso della nuova generazione

Alessandro Cattelan, sono 40! Oggi, lunedì 11 maggio, soffia le quaranta candeline uno dei conduttori più amati e estrosi della “nuova generazione”. Grande dialettica, ottimo inglese, empatia, simpatia, innovazione.

di:

NOTIZIEPROGRAMMI

Alessandro Cattelan, sono 40! Oggi, lunedì 11 maggio, soffia le quaranta candeline uno dei conduttori più amati e estrosi della “nuova generazione”. Grande dialettica, ottimo inglese, empatia, simpatia, innovazione.

Conduttore televisivo e radiofonico, ma anche attore, scrittore, cantante e calciatore. 40 anni, ma già quasi 20 di carriera dagli esordi sul canale musicale VIVA nel 2001. I giovani adulti di oggi si ricordano di lui in Ziggie, programma per bambini che ha condotto tra il 2003 e il 2005 e che lo vedeva interagire tutti i pomeriggi su Italia 1 con un pupazzo dalle sembianze di dinosauro, il Zigosauro. La popolarità arriva con la conduzione di Total request Live, noto programma musicale di MTV, con cui ha fatto compagnia a tanti ragazzini ogni pomeriggio, vero programma cult del primo decennio del 2000.

Nel 2006 diventa una Iena per il programma di Italia1 e dal 2009 inizia a collaborare con Quelli che il calcio, accanto a Simona Ventura, una delle prime a credere fortemente nelle sue potenzialità televisive “Cattelan l’ho scoperto io”. Questa resterà però l’unica capatina di Cattelan sulle generaliste perché dal 2011 diventa uno dei volti di punta di Sky e il volto identificativo del nuovo corso “dIgItale” di X Factor, di cui nell’ultima edizione è entrato a lavorare nel team autoriale come creative producer. Nel 2016 e 2017 conduce la cerimonia di premiazione dei David di Donatello, scatenando anche diverse polemiche per alcune sue battute considerate fuoriluogo (“tenete presente che il presidente Rondi ha 94 anni e vorrebbe sapere qual è il miglior film, ogni secondo è prezioso”).

Dal 2014 conduce invece E poi c’è Cattelan, late show, ora in onda in prima serata. Piccolo gioiellino della tv, dove emerge  tutta la potenzialità e la bravura di Cattelan.  Passione, divertimento, grandi idee autoriali, grandi ospiti, giochi, gag, monologhi. Programma che gli permette di essere totalmente se stesso, “il programma che ho sempre voluto fare” dice.

Da tempo in molti aspettano il grande salto verso la tv generalista, auspicandolo proprio per i suoi 40 anni. Ogni anno il suo nome viene associato a quello del Festival di Sanremo e mai come quest’anno vi era veramente vicino. Però proprio alcune sue recenti dichiarazioni su Sanremo hanno fatto storcere il naso a molti. La sensazione è che non voglia mollare la sua comfort zone o forse semplicemente il suo linguaggio televisivo è perfetto per una realtà più piccola e cool come Sky.

Nella sua carriera non solo tv. E’ uno dei migliori conduttori radiofonici, parte della grande famiglia di Radio Deejay, dove conduce tutti i giorni Catteland. Ma anche cinema con il film di Mattia Torre Ogni maledetto Natale e la scrittura con i libri Ma la vita è un’altra cosa, 2008, Zone rigide, 2010, Quando vieni a prendermi, 2011.

E’ sposato con Ludovica Sauer con la quale ha avuto due figlie.

Insomma, buon compleanno, Cattelan!

 

I Commenti sono chiusi.