Crea sito

Dopo il lancio su RaiPlay, la serie #PasseggeriNotturni con Claudio Gioè diventa un film a capitoli per Rai 3

Dopo il lancio in esclusiva su RaiPlay, la serie “Passeggeri Notturni”, tratta dalle raccolte di Gianrico Carofiglio, diventa un film a capitoli per la tv, in onda in prima visione venerdì 3 aprile alle 21.20 su Rai3.

di:

FICTIONNOTIZIE

Dopo il lancio in esclusiva su RaiPlay, la serie “Passeggeri Notturni”, tratta dalle raccolte di Gianrico Carofiglio “Passeggeri Notturni” e “Non Esiste Saggezza”, diventa un film a capitoli per la tv, in onda in prima visione venerdì 3 aprile alle 21.20 su Rai3.

In questo progetto multi-piattaforma, una produzione Anele in collaborazione con Rai Fiction, il protagonista è Claudio Gioè nei panni di Enrico, conduttore radiofonico di una trasmissione serale in cui gli ascoltatori raccontano le proprie vicende personali e la cui vita verrà stravolta dall’incontro con una donna misteriosa, Valeria (Nicole Grimaudo). La regia è di Riccardo Grandi.

Un film a capitoli – della durata di 90 minuti – che esplora il tema della violenza sulle donne e della giustizia in tutte le sue sfaccettature attraverso le difficili scelte morali dei numerosi personaggi, interpretati da un prestigioso cast di attori, tra cui Gian Marco Tognazzi, Marta Gastini, Paolo Sassanelli, Alessandro Tiberi, Alessio Vassallo, Giampiero Judica, Ivana Lotito, Paolo De Vita, Caterina Shulha.

Un racconto psicologico e letterario unito a temi contemporanei in un intreccio noir, per un adattamento intrigante ed attuale della narrativa di Gianrico Carofiglio, che ha collaborato personalmente al progetto come supervisore editoriale.

Sullo sfondo di una Bari moderna e inedita, Enrico ogni sera, dal suo studio di registrazione, intrattiene il pubblico con la sua voce avvolgente e il suo carisma, raccontando le storie degli ascoltatori e scegliendo di volta in volta le canzoni più appropriate per accompagnare i racconti. Storie come quella di Sabrina (Marta Gastini), un’ascoltatrice fedele ma timidissima, segnata da un profondo dolore che ha avuto conseguenze disastrose sui suoi rapporti con gli altri; del fotografo Massimiliano (Alessio Vassallo) pentito di non aver mai tentato di ritrovare Laura (Caterina Shulha), una ragazza cieca ed affascinante conosciuta per caso in aeroporto; di Giovanni (Alessandro Tiberi) e del suo errore di giudizio verso lo sconosciuto Michelangelo (Paolo Sassanelli); o ancora la storia di Paola (Ivana Lotito) un’ex poliziotta rimasta sconvolta da un caso delicato che ha cambiato il corso della sua vita.

La vita di Enrico cambia radicalmente quando un giorno, su un treno notturno, incontra Valeria, una donna molto affascinante, che Enrico intuisce nascondere qualcosa, forse un grande dolore. Ma il mattino seguente, di lei non c’è più traccia. Il mistero di Valeria si ripercuote sulla vita lavorativa di Enrico, i racconti in trasmissione sembrano tutti parlargli di lei, gli riportano alla mente quella conversazione a malapena accennata tra loro. Nel frattempo Enrico riceve la visita di Nicola (Gian Marco Tognazzi), un amico poliziotto, che sta indagando su un caso di suicidio di una ragazza trasferitasi da poco a Bari: si tratta di Sabrina, quella stessa ascoltatrice che aveva raccontato ad Enrico pochi giorni prima il suo dolore e che lui aveva spronato a reagire. Tormentato dal senso di colpa, Enrico decide di andare al funerale ed è lì che, inaspettatamente, si trova davanti Valeria, e fa una scoperta sconvolgente.

 

I Commenti sono chiusi.