CheTVfa ricorda | 14 settembre 1982: 40 anni fa la prima puntata del Maurizio Costanzo Show

Esattamente 40 anni fa, il 14 settembre 1982, andava in onda la prima puntata del “Maurizio Costanzo Show”, attualmente il talk show più longevo della Tv italiana con all’attivo ben 4472 puntate.

Ideato e condotto ovviamente da Maurizio Costanzo (che si ispirò alle fortunate trasmissioni americane di Johnny Carson e David Letterman), il programma debuttò su Rete 4 nella prima serata del martedì (successivamente si sposterà al giovedì, poi al lunedì e al mercoledì) trasmettendo dal Teatro Parioli di Roma.

Ospiti della prima puntata furono, tra gli altri, l’avvocato Nino Marazzita, Paolo Villaggio, Paola Borboni, Federica Moro e Eva Robin’s.

In queste prime edizioni, in onda una volta alla settimana sempre in prima serata su Rete 4, il salotto si spostò spesso in vari teatri, sia italiani (come il Sistina di Roma) sia internazionali (come il Madison Square Garden di New York).

La celebre sigla della trasmissione, Se Penso A Te” (1982), presente fin dalla prima puntata, è stata scritta da Franco Bracardi e da Gianni Boncompagni, dapprima nella versione eseguita da Paolo Ormi e la sua Orchestra, e poi registrata al pianoforte nel più noto arrangiamento di Bracardi.

Dal 24 gennaio 1986 il programma venne promosso su Canale 5, in seconda serata, prima ogni venerdì e poi, dal 21 settembre 1987 al 25 giugno 2004, dal lunedì al venerdì, diventando così un appuntamento quotidiano fisso per milioni di telespettatori italiani.

Il 26 settembre 1991 Costanzo condusse in prima serata uno speciale della sua trasmissione dedicato alla morte di Libero Grassi, imprenditore siciliano assassinato dalla mafia il 29 agosto dello stesso anno, con ospiti in studio Giovanni Falcone, Rita dalla Chiesa, Francesco Di Maggio e Alfredo Galasso. In quell’occasione a Costanzo si alternò Michele Santoro, in onda in contemporanea su Rai 3 con Samarcanda” dal Teatro Biondo di Palermo: prese vita una storica staffetta che totalizzò quasi dieci milioni di telespettatori.

Il 19 dicembre 2001, in prima serata su Canale 5, andò in onda una puntata speciale per celebrare i 20 anni della trasmissione, a cui parteciparono molti personaggi dello spettacolo (come Fiorello, Gigi Proietti e Luciana Littizzetto), vari esponenti politici (come l’allora Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, Fausto Bertinotti, Gianni Letta, Francesco Rutelli e Walter Veltroni), giornalisti “rivali” (come Bruno Vespa, Enrico Mentana, Emilio Fede e Gad Lerner), Fabio Capello e la squadra della Roma. In diretta fu letto anche un telegramma dell’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi: “La sua trasmissione ha contribuito a stimolare il confronto e il dialogo”.

Il 20 settembre 2004 il Maurizio Costanzo Show” iniziò la stagione con sole tre sere a settimana, ed ognuna denominata Parlando, Raccontando o Comicando.

Alla fine del 2004 Costanzo decise di chiudere il programma, poiché trasmesso sempre più a tarda notte per il protrarsi troppo a lungo dei programmi di prima serata: l’ultima puntata andò in onda il 14 gennaio 2005.

Il programma riprese poi, nella stagione 2005-2006, sul digitale terrestre Mediaset (precisamente su Canale 5 Plus), senza la presenza del pubblico e portando avanti soprattutto battaglie ambientaliste.

Dall’11 gennaio 2007 il talk-show tornò su Canale 5, andando in onda tutti i giovedì in seconda serata e, dal 14 aprile 2007, anche al sabato. Negli anni successivi poi cambiò di nuovo e più volte il giorno di messa in onda.

Dall’11 ottobre al 9 dicembre 2009, il mercoledì e la domenica, vennero trasmesse le ultime diciotto puntate del programma, chiamato per l’occasione Maurizio Costanzo Show 25 anni” e incentrato totalmente sui 25 anni di storia della trasmissione.

Il programma si concluse il 9 dicembre 2009, con gli ospiti più rappresentativi della storia del programma: il Prof. Raffaele Morelli, Katia Ricciarelli, Andrea Camilleri, Gino Strada e Enzo Iacchetti,

Sei anni dopo, a partire dal 12 aprile 2015, il programma tornò in prima serata su Rete 4 con quattro puntate speciali trasmesse non da un teatro ma da uno studio televisivo (più precisamente dagli ex stabilimenti De Paolis in Via Tiburtina a Roma, oggi chiamati Studios).

Nel 2016 la trasmissione tornò anche in versione “Uno contro tutti”.

Infine, dal 20 aprile 2017, la trasmissione è tornata in seconda serata su Canale 5, dove va in onda tutt’oggi.

L’ultima edizione è andata in onda la scorsa primavera e ha visto il ritorno al Teatro Parioli. Durante quest’ultima stagione Costanzo ha ricordato i momenti più belli e importanti di questi 40 anni, invitando molti personaggi noti che sono stati ospiti nel corso delle varie edizioni, come Marco Columbro, Lorella Cuccarini, Enrico Mentana, Mara Venier, Michele Santoro, Paolo Bonolis, Enzo Iacchetti, Vittorio Sgarbi e Giampiero Mughini (questi ultimi si sono resi protagonisti di un violento litigio diventato virale su web e social).

Il programma, nel corso dei 40 anni, è stato anche una grande fucina di talenti: tra i tanti personaggi dello spettacolo “scoperti” da Costanzo ricordiamo ad esempio Valerio Mastandrea Ricky Memphis.

Va infine aggiunto che il format del Maurizio Costanzo Show” è stato anche acquistato da televisioni estere, e in particolare da Telecinco, l’omologo spagnolo di Canale 5, che ne ha prodotto una versione locale intitolata ¿Hablando se entiende la gente?”, condotta da Jose Luis Coll ed andata in onda dal 1990 al 1993: tale trasmissione, ambientata anch’essa in un vero teatro, utilizzava la stessa sigla storica di quella italiana. In seguito, sempre su Telecinco, ne fu prodotta anche una versione rivolta ai bambini, intitolata ¿Hablando se entiende la basca?”, presentata da Jesús Vásquez.

Prima di chiudere vi ricordiamo che la storia del “Maurizio Costanzo Show”… continua! Da fine settembre, infatti, partirà la nuova edizione, la numero 41.

Lascia un commento