Crea sito

cheTVfa consiglia… #TantoNonUscivoLoStesso, la maratona western con Terence e Bud, #Love101, #TheBoys e…

Con questa nuova rubrica, cheTVfa vuole fornire ai suoi lettori appassionati di TV, consigli per trascorrere le giornate, per far viaggiare la mente, per allontanarci dalle triste attualità attraverso film, serie, libri e social.

Attraverso questa nuova rubrica, cheTVfa vuole, nel suo piccolo, fornire ai suoi lettori appassionati di TV, consigli per trascorrere le giornate, per far viaggiare la mente e allontanarsi dalle triste attualità. Questi giorni possono essere l’occasione per scoprire trasmissioni del passato, per recuperare serie TV che avremmo sempre voluto vedere, per rimetterci al passo con i telefilm preferiti, o anche per conoscere nuovi personaggi, che ormai quotidianamente ci intrattengono sui vari social. Ecco i nostri consigli di questa settimana.

 

In quarantena con i The Jackal

In esclusiva su RaiPlay ci sono i The Jackal che, nei 15 episodi di “Tanto non uscivo lo stesso”, raccontano con la loro ironia e irriverenza quelli che sono i comportamenti, le dinamiche, le domande e i dubbi che accomunano tutti noi italiani chiusi tra le mura domestiche.

 

Maratona western e avventure con gli amici Terence e Bud

Tante risate, avventure e scazzottate in alcuni dei più celebri film dei due straordinari attori: Terence Hill e Bud Spencer. Dagli intramontabili Altrimenti ci arrabbiamo e Lo chiamavano trinità al viaggio africano in Io sto con gli ippopotami. Nati con la camicia, Non c’è due senza quattro e tanti altri film sempre adatti a ogni occasione per tutte le generazioni.

 

Questa volta il teen drama arriva dalla Turchia

“Love 101” è un nuovo titolo teen targato Netflix che arriva direttamente dalla Turchia. Ask 101 è il titolo originario di questa che è una delle serie più ricercate delle ultime settimane.

Siamo nel 1998, la serie TV segue le vicissitudini di un gruppo di diciassettenni che si uniscono tra loro per cercare di impedire alla loro insegnante preferita, l’unica in grado di comprenderli e l’unica pronta a tutto per non farli espellere, di abbandonare la scuola. Per far ciò i ragazzi cercheranno di far innamorare la professoressa puntando al loro nuovo allenatore di basket. Ma saranno proprio i ragazzi i primi a scoprire l’amore, un bellissimo dono che non si può forzare.

 

The Boys, i supereroi

Serie basata sull’omonimo fumetto creato da Garth Ennis e Darick Robertson, The Boys, racconta in modo irriverente ciò che succede quando i supereroi, popolari come le celebrità, influenti come i politici, venerati come gli dei, abusano dei loro poteri.

Il gruppo di Super più famoso sono i Sette, capitanati dall’eroe americano per eccellenza Patriota; quando il maturo eroe Fiaccola si ritira a vita privata viene indetto un concorso per sostituirlo che viene vinto dalla giovane Annie/Starlight: da sempre desiderosa di entrare nei Sette, ottiene rapidamente successo grazie ai suoi modi da ragazza della porta accanto ma presto si rende conto di come la realtà sia ben diversa da quella che credeva.

 

“Roma non perdona. Come la politica si è ripresa la Rai” di Carlo Verdelli

Un viaggio tra i corridoi di Viale Mazzini nel libro del giornalista ed ex direttore de La Repubblica, edito nel 2019. Carlo Verdelli è stato il direttore per il coordinamento dell’offerta informativa della Rai tra il 26 novembre 2015 e il 3 gennaio 2017, quando ha dato le dimissioni dopo aver presentato un piano di riforma radicale del servizio pubblico.

La sua idea era quella di fare della Rai un’azienda moderna, con un’informazione presente su tutti i canali e libera dalla pressione dei partiti, perché la sfera pubblica deve essere tutelata con un servizio di informazione capace di comunicare con i cittadini. Carlo Verdelli ci guida nelle stanze e nei corridoi di viale Mazzini, e spiega perché riformare il servizio pubblico e sottrarlo alle sabbie mobili del potere romano è impossibile. Racconta nel dettaglio quali sono gli interessi che impediscono una riforma indispensabile e urgente. E dimostra perché e a chi conviene che le cose non cambino. Finita l’epoca dei partiti tradizionali, le grandi catene di trasmissione che hanno costruito l’identità culturale del paese si sono spezzate. E il problema dell’informazione è diventato più che mai cruciale per la democrazia.

 

In cucina con Antonella ed Elisa

La cucina da sempre è grande amica degli italiani e ancora di più in queste settimane di quarantena. E se i nuovi palinsesti hanno dato lo stop a trasmissioni come La Prova del Cuoco, ci si trasferisce tutti sui social.

Quotidiane le dirette della conduttrice del programma del mezzogiorno di Rai 1 Elisa Isoardi in cui si collega e segue le ricette degli chef della trasmissione che continuano a fare compagnia e ad allietare il loro pubblico sui social. Insieme ad Elisa fino alla scorsa settimana la zia con cui ha trascorso la quarantena, adesso con l’inizio della fase 2 è tornata da sola a casa.

Oltre all’appuntamento quotidiano, anche quello settimanale con l’aperitivo insieme a famosi amici. In questa quarantena è tornata a parlare di cucina Antonella Clerici, volto storico e identificativo de La prova del cuoco, andando nelle prime settimane a riformare il celebre duo con Anna Moroni. Anche lei in cucina con chef, amici e vecchie conoscenze

 

I Commenti sono chiusi.